Reims: festività in onore di Giovanna d’Arco

Oggi voglio dedicare il mio articolo alla mia città natale e in particolar modo ai festeggiamenti che la città di Reims dedica a Giovanna d’Arco, l’eroina francese nazionale nonché patrona di Francia.  Ogni anno, all’inizio di giugno, le Feste Johanniques di Reims commemorano per un intero weekend l’incoronazione di Carlo VII nella cattedrale di Reims avvenuta il 17 luglio 1429. In questa occasione, la città torna a vivere un’atmosfera medievale. Viene ricostruito un tipico villaggio del Medioevo con un centinaio di artigiani e venditori ambulanti vestiti con gli abiti d’epoca. Menestrelli e giocolieri animano le strade e partecipano alla gioia popolare. Il programma comprende molte animazioni per le famiglie spettacoli di falconeria, laboratori di filatura della lana o di taglio delle pietra, apprendimento all’uso delle armi dell’epoca, concerti di musica celtica o arabo-andalusa e sfilate di gruppi in costume. 

Il momento più importante e atteso della festa rimane la ricostruzione storica del coreo dell’incoronazione, che ricorda l’arrivo di Giovanna d’Arco e del Delfino nella città di Reims. Centinaia di comparse sono utilizzate per l’occasione; un grande spettacolo di fuochi d’artificio, organizzato per il sabato sera, coinvolge gli spettatori in un universo poetico e favoloso.

Storia di Giovanna d’Arco

Giovanna d’Arco è nata a Domrémy-la-Pucelle il 6 gennaio 1412 e morta a Rouen il 30 maggio 1431. In Francia è considerata una eroina nazionale e viene chiamata la Pulzella d’Orléans. Ha riunificato il suo paese, guidando vittoriosamente l’esercito francese contro quello inglese. E’ stata catturata dai Borgognoni e venduta agli inglesi, che l’hanno processata per eresia e stregoneria e condannata al rogo. Nel 1456 papa Callisto III ha dichiarato la nullità del processo.

Nel 1909 è stata beatificata da da Pio X e nel 1920 canonizzata da Benedetto XV. E’ stata poi proclamata patrona di Francia. Giovanna d’Arco ha trascorso la sua adolescenza pregando: spesso ha dichiarato di sentire voci celesti e di avere visioni. Una voce le disse di recarsi in Francia, dove avrebbe assediato la città di Orléans. Era stata scelta da Dio per salvare la Francia e aiutare il Delfino Carlo VII, erede legittimo al trono. Ha risposto alla chiamata celeste, mettendosi a capo dell’esercito francese e decisa a continuare a combattere finché le voci non le avessero detto di smettere. Durante il processo le viene chiesto di abiurare tutti i suoi intenti passati e di promettere di non indossare più armi o abiti maschili. Quando però rifiuta di sottomettersi al giudizio di una corte inglese, viene condannata a morte.

Per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale http://www.reims.fr/culture-patrimoine/festival-et-evenements/les-fetes-johanniques-2018-7485.html

Buon fine settimana a tutti e un saluto speciale ai miei concittadini 

Facebooktwittergoogle_plusmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *