Come salutare in francese

I modi di salutare in italiano e in francese sono molto simili. Nella tabella che segue, sono indicate le espressioni più comuni per salutare e per congedare, in modo formale ma anche informale, con affianco relativa traduzione. Sappiate che in Francia si usa “bonjour” sia al mattino che al pomeriggio. Non c’è un saluto specifico per il pomeriggio, tanto è vero che in Francia è di comune uso salutare dicendo tranquillamente “bonjour” fino alle cinque del pomeriggio. Non esiste un saluto basato sull’ora come in altre lingue per esempio. Un francese può entrare in un negozio alle 15 dicendo normalmente “bonjour” senza essere considerato come un alieno.

Inoltre, in Francia per salutare gli amici, solitamente si danno due, tre o addirittura quattro baci (come nella mia regione). Immaginatevi un pò a scuola la mattina quanto tempo perdiamo per salutare tutti!!!  Il numero di baci varia da dipartimento a dipartimento. Guardando le statistiche in generale si può dire che nella Francia centrale la maggior parte delle persone ha l’abitudine di salutare con due baci, uno per ogni guancia. Ma già se ci spostiamo al nord, nei dipartimenti che vanno dalla Normandia ai confini con il Belgio, i baci diventano quattro. Nel mezzogiorno francese, da Marsiglia fino alle Alpi la regola è di tre «bisous». In alcune zone, se ne dà uno solo.

Français Italiano
Salut                                                                  Ciao
Bonjour Buongiorno, Salve
Bonsoir Buonasera
Bonne nuit Buonanotte
Au revoir Arrivederci
Adieu Addio
Tchao Ciao ma solo per congedare in modo informale 
Bonne journée Buona giornata
Bon après-midi Buon pomeriggio
Bonne soirée Buona serata
À bientôt A presto
À la prochaine Alla prossima
À plus/ à plus tard A dopo
À tout à l’heure Ci vediamo tra poco
À demain A domani
Enchanté Piacere, molto lieto
Bienvenu(e) Benvenuto/a
Allô ? Pronto ?

 

Esempio di dialogo : 

Pierre: Salut Amélie! Comment vas-tu?

Amélie: Salut Pierre, ça va  bien, merci. Et toi?

Pierre: Moi aussi, merci. Où cours-tu comme ça ?

Amélie: Excuse-moi, je suis pressée, je dois me dépêcher sinon je vais arriver  en retard au travail.

Pierre: Ne t’inquiète pas, on s’appelle plus tard!

Amélie: D’accord, à plus tard et bonne journée!

Pierre : Merci,  à toi aussi

Amélie : Tchao

 

Facebooktwittergoogle_plusmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *