Come iniziare il francese col piede giusto

Come iniziare ad imparare il francese col piede giusto? A seguito della globalizzazione e dell’internazionalizzazione, la conoscenza delle lingue straniere è diventata una risorsa fondamentale, soprattutto in ambito lavorativo. Ma per imparare una lingua, non è sufficiente seguire delle lezioni con un insegnante madrelingua. Bisogna abbinare a un corso specifico, tanto studio personale. La chiave del successo è esercitarsi tutti i giorni. Qualunque sia il motivo del vostro interesse, una volta scelta la lingua da imparare (nel nostro caso il francese) e una volta imboccato il percorso, l’essenziale è l’impegno che ci metterete. Ponetevi come obiettivo principale quello di voler comunicare e conversare con le persone. Parlare la lingua e immergersi totalmente in essa è estremamente importante, per impararla in modo più efficace.

Considerate l’apprendimento del francese come una porta di ingresso verso nuove esperienze. Il francese è importante perché viene parlato in tutto il mondo, si tratta di una delle lingue ufficiali delle relazioni internazionali. È  la lingua di lavoro di diverse organizzazioni come la Commissione Europea, l’ONU, il Consiglio d’Europa, l’OTAN, l’OCSE, l’UNESCO, la Fifa, le grandi ONG come Medici Senza Frontiere e infine è la prima lingua ufficiale dei Giochi Olimpici.

Volete imparare il francese? Bene. Quindi dovete fare il possibile per usare questa lingua, leggerla, parlarla e ascoltarla ogni volta che ne avete l’occasione. Dovete accogliere il francese nella vostra vita quotidiana. Più lo farete e più la vostra mente si abituerà ai suoni, alla struttura linguistica, alle espressioni idiomatiche, alla fonetica ecc… Si tende ad assorbire il più possibile fin dall’inizio. Per esempio, perché non selezionate il francese come lingua standard sul vostro smartphone? Sembra banale ma all’inizio può aiutarvi ad imparare nuove parole e cominciare ad avere dimestichezza con la lingua stessa. Pertanto, l’importante è iniziare. Fortunatamente, il francese e l’italiano si assomigliano molto, essendo entrambe lingue romanze. Moltissime parole e costruzioni grammaticali sono uguali o molto simili quindi lanciatevi senza remore e  non temete  di sbagliare. È proprio facendo errori che si impara, lasciatevi andare. Essere disposti a fare  errori è l’unico modo di fare progressi e migliorare. Più spesso riuscirete a farlo, più acquisterete fiducia e vi sentirete a vostro agio.

Secondo me, l’apprendimento di una lingua è paragonabile alla pratica di una disciplina sportiva, il ragionamento è lo stesso. Diventare eccezionali nello sport richiede molto impegno e tempo. La stessa cosa succede con l’apprendimento linguistico. Servono dedizione, determinazione, esercitazione, attrezzi e articoli sportivi. Per esempio, prendiamo una disciplina come il calcio, la danza, la pallavolo, la scherma, l’atletica, il nuoto o la ginnastica ritmica. Immaginate per un attimo tutte queste discipline sportive senza pallone, punte, reti, fioretto, giavellotto, occhialini, cerchi o nastri. Sarebbero impossibili da praticare giusto? Ecco, vale lo stesso per lo studio di una lingua.

Guida all’acquisto del materiale didattico

 Ho stilato un elenco del materiale didattico necessario per lo studio del francese. Ecco a voi “ gli ingredienti ” di base:

  • Penne, matite, quaderni, bloc-notes, gomme, raccoglitori…quanto basta. Sembra banale ma credetemi, per molti non lo è.
  • 1 dizionario bilingueZanichelli, Collins o Garzanti
  • 1 dizionario monolingue per un livello avanzato :  Le Petit Robert oppure Larousse
  • 1 dizionario da consultare online:   Glosbe https://glosbe.com, Reverso http://dictionnaire.reverso.net ed è ottimo anche il dizionario TV5 monde http://dictionnaire.tv5monde.com
  • 1 manuale di grammatica :  Grammathèque, grammatica contrastiva per italiani oppure Bescherelle la grammaire pour tous (scritta in francese). La grammatica è fondamentale, costituisce il perno di una lingua, non potete ignorarla.
  • 1 libro per arricchire il proprio lessico e migliorare il linguaggio :  Le mot pour dire  (italien), édition Bordas oppure Larousse de l’orthographe oppure L’orthographe dans votre poche, Larousse .Le parole più comuni costituiscono la maggior parte delle conversazioni, quindi è importante memorizzare i vocaboli fondamentali.
  • 1 manuale di francese strutturato in unità didattiche  (c’è una vasta quantità di manuali sul mercato ma non esiste un manuale universale. Ogni persona è diversa, bisogna tener conto del livello, dell’età, dell’obiettivo da raggiungere, del linguaggio settoriale. Non esitate a contattarmi se volete consigli, vi aiuterò a fare la scelta giusta)
  • 1 libro con la coniugazione completa dei verbi : La conjugaison pour tous, Bescherelle
  • 1 chilo di memoria
  • 1 buona dose di pazienza
  • 1 pizzico di dialettica
  • E tanta forza di volontà!

Infine, se volete divertirvi, scaricate pure l’applicazione Duolingo, mi piace molto per il suo approccio ludico alla grammatica.

Una volta acquistato tutto l’occorente (Natale è alle porte, fatevelo regalare😊) siete pronti per iniziare. E ricordatevi di essere metodici, organizzati  e di tenere gli appunti in ordine invece di lasciare fogli sparsi che non faranno altro che confondervi e ostacolare i vostri progressi.

C’est parti!

 

 

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *